Guida interattiva alla flora
del Monte Matajur (UD)
Comunità Montana del Torre, Natisone e Collio

P.L. Nimis, S. Martellos
L. Poldini
Foto di A. Moro

Questa è una guida interattiva alla flora (617 entità) della porzione sommitale del M. Matajur (UD) nelle prealpi Giulie. Il M. Matajur (1650 m) è naturalisticamente uno dei più interessanti delle Prealpi Giulie. Ha attratto l'attenzione dei botanici sin dalla fine del '700, quando B. Hacquet (1739-1815) lo visitò più volte, dedicandogli uno studio approfondito (Hacquet, 1785). La flora del Matajur fu poi studiata da Brignoli (1810), Tommasini (1840, 1842) e Minio (1905), in tempi recenti da G. Simonetti, S. Pignatti e soprattutto L. Poldini. Poldini (1991) censiva 428 entità, cresciute a più di 600 undici anni dopo (Poldini, 2002) La flora del Matajur ospita alcune specie endemiche ed altre molto rare. Il territorio copre una piccola porzione di un quadrante (nr. 9747) che ricade prevalentemente in territorio sloveno, corrispondente alle parti più elevate del M. Matajur al di sopra di Montemaggiore, ed è facilmente accessibile dal Rifugio G. Pelizzo. Esso comprende il Sito di Interesse Comunitario (SIC) nr. IT3320019. Per ulteriori informazioni si veda Simonetti (2005).


visitatori dal 1 Settembre 2006


Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback