Altre lingue
Click and Fish – Guida interattiva ai pesci
della Laguna di Venezia – Alto Adriatico

Elisa Cenci
-
Foto di AA.VV.

L’Alto Adriatico è ricco di risorse: le lunghe spiagge, i diversi habitat, dagli estuari alle lagune, e la spiccata pescosità gli hanno garantito da sempre un ruolo centrale nella cultura e nelle tradizioni produttive delle popolazioni costiere. Questa guida interattiva permette l’identificazione delle specie di pesci che frequentano la Laguna di Venezia, la più grande dell’Alto Adriatico e di grande interesse naturalistico. Tra specie residenti e visitatori più occasionali, la lista comprende più di 100 specie (Franzoi et al., 2010; Franco et al., 2004, 2005, 2006). La guida, che è disponibile anche per smartphone e tablet, è stata concepita come strumento didattico per le scuole e come un aiuto per chi frequenta la Laguna. I caratteri usati per l’identificazione sono semplici e chiari, così da rendere il riconoscimento accessibile a tutti. Il glossario dei termini tecnici potrà chiarire ogni eventuale dubbio residuo.
La guida è stata creata dal Dipartimento di Biologia dell'Università di Padova in collaborazione con quello di Scienze della Vita dell’Università di Trieste nell’ambito del progetto SiiT (Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera), finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e dai fondi nazionali.
L’autore ringrazia il Prof. P.L. Nimis per gli utili consigli e il Dr. S. Martellos per l’assistenza tecnica. Un ringraziamento speciale va poi ai talentuosi autori delle foto subacquee, per la loro abilità, pazienza e disponibilità: Luca Boscain, Francesco Chiaromonte, Alessandro Duci, Steve Huskey, Laguna Project, Sacha Lobenstein, Gianfranco Mazza, Roberto Pillon, Federica Poli, Ferdinando Quaranta, Alessandro Raho, Emilio Riginella, Giancarlo Sambo e Sub Rimini 'Gianni Neri'.

BIBLIOGRAFIA
Bauchot M.-L., 1987. Poissons osseux. p. 891-1421. In W. Fischer et al. (eds.) Fiches FAO d'identification pour les besoins de la pêche. (rev. 1). Méditerranée et mer Noire. Zone de pêche 37. Vol. II. Commiss. Comm. Eur. - FAO, Rome.
Franzoi P., Franco A., Torricelli P. (2010). Fish assemblage diversity and dynamics in the Venice lagoon. Acc. Naz. Lincei Rendic. 21: 269-281.
Franco A., Riccato F., Torricelli P., Franzoi P. (2009). Fish assemblage response to environmental pressures in the Venice lagoon. Trans. Waters Bull. 3, 1: 29-44.
Franco A., Franzoi P., Malavasi S., Riccato F., Torricelli P., Mainardi D. (2006). Use of shallow water habitats by fish assemblages in a Mediterranean coastal lagoon. Estuarine, Coast. Shelf Sci. 66: 67-83.
Franco A., Fiorin R., Riccato F., Georgalas V., Franzoi P., Torricelli P. (2005). Variazione della comunità ittica lungo un gradiente ambientale sui bassi fondali della laguna di Venezia. 15th Meeting Italian Soc. Ecology, 12-14 Sept. 2005, Torino.
Giansantea C., Vallerania M., Angelinia S. (2008). Spawning periods calendar of commercial fish in the Adriatic Sea: a preliminary study. Chem. and Ecol., 24: 1, 165–174.
Louisy P. (2006). Guida all’identificazione dei pesci marini d’Europa e del Mediterraneo. Il Castello, Milano, 432pp.
Malavasi S., Fiorin R., Franco A., Franzoi P., Granzotto A., Riccato F., Mainardi D. (2004). Fish assemblages of Venice Lagoon shallow waters: an analysis based on species, families and functional guilds. J. Marine Syst. 51: 19-31.
Tortonese E. (1970-1975). Fauna d’Italia. Osteichthyes. Pesci ossei. Voll. X-XI. Calderini, Bologna, 565pp., 636 pp.
Warner R. R , Lejeune P. (1985). Sex change limited by paternal care: a test using four Mediterranean labrid fishes, genus Symphodus. Marine Biology 87, 89-99.
Whitehead P.J.P., Bauchot M.L., Hureau J.C., Nielsen J., Tortonese E. (1986). Fishes of the north-eastern Atlantic and the Mediterranean. 3 voll. UNESCO, Paris, 1473pp.



Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback