Guida alle piante
della spiaggia di Sabaudia (LT)
Museo del Mare e della Costa

Pier Luigi Nimis, Stefano Martellos
Bruno Fumanti, Mauro Iberite, Gianluca Forti
Foto di Andrea Moro

Il Museo del Mare e della Costa 'Marcello Zei' di Sabaudia, polo del Sistema Museale Regionale Naturalistico (RE.SI.NA.), ha come missione è promuovere la conoscenza della costa e del mare pontino e il percorso naturalistico annovera conchiglie provenienti da diverse parti del mondo, immagini di fitoplancton, spugne, crostacei, ricci di mare e un grande acquario mediterraneo e l'esposizione di fossili del territorio e immagini virtuali che consentono di immaginare la vita del Quaternario, nonché un'importante sezione di archeologia classica.

Con questa guida il museo vuole offrire uno strumento per riconoscere le piante che caratterizzano la spiaggia e la lunga duna costiera che caratterizza il litorale di Sabaudia e del Parco Nazionale del Circeo con il suo omonimo promontorio calcareo.

L’area prescelta corrisponde quindi al tratto di spiaggia caratterizzato dalla lunga duna costiera che separa il litorale da quattro laghi salmastri e dove poter fare passeggiate o frequentare una spiaggia anche affollata con occhi diversi.
Questa guida alle più comuni piante presenti sulla spiaggia e sulla duna è stata realizzata in collaborazione con il Progetto Europeo CSMON-LIFE (LIFE13 ENV/IT/642). Trattandandosi di una guida centrata sul fiore, per determinare al meglio alcune piante può essere preferibile osservarle fiorite. Sono state prese in esame principalmente le piante più abbondanti e appariscenti e senza la pretesa di essere esaustivi. La offriamo a tutti i visitatori della cittadina di Sabaudia e alle scolaresche (elementari e medie) come supporto per riconoscere il mondo delle piante e dei fiori e la sua notevole diversificazione anche in un ambiente apparentemente semplificato.



Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback