Altre lingue
Alberi e arbusti
della città di Pordenone
Liceo Scientifico Statale Michelangelo Grigoletti, PN

Pier Luigi Nimis & Stefano Martellos

Foto di Andrea Moro

Questa è una guida alle piante legnose della città di Pordenone.
Include quasi tutte le specie spontanee (salvo gruppi critici come Rubus e Rosa) e un'ampia selezione di specie coltivate in parchi e giardini (saremmo grati per segnalazioni di specie da aggiungere), per più di 400 taxa infragenerici. La lista delle specie spontanee deriva da dati inediti del Prof. L. Poldini, quella delle piante coltivate da una tesi di laurea in Biologia del Dr. Fabio Candotto Carniel presso l'Università di Trieste, e da osservazioni da parte del Prof. P.L. Nimis (Università di Trieste).
E' una guida 'primaverile', in cui si dà maggiore importanza a foglie e fiori. Seguirà una guida 'autunnale' basata su foglie e frutti. Se mancano i fiori ma ci sono i frutti, si può tentare comunque l'identificazione con l'interfaccia ad entrata multipla: scegliendo l'opzione 'frutto secco-carnoso', si può generare una chiave per le sole specie con frutti secchi/carnosi, trascurando così molti caratteri fiorali. Per i più esperti (quelli che già conoscono il genere o la famiglia) l'interfaccia ad entrata multipla può anche generare una chiave alle sole specie del genere o della famiglia.
Questa guida è stata creata nell'ambito del Progetto KeyToNature per il Liceo Scientifico M. Grigoletti di Pordenone. Si limita alle specie sinora osservate in città, ma - con cautela - può essere utilizzata in un territorio molto più vasto.
Il liceo Grigoletti è il più antico di Pordenone. Ha circa 1300 studenti ed è articolato in quattro indirizzi: ordinario, PNI (piano nazionale informatica), linguistico-Brocca e Sperimentale Scientifico-Tecnologico-Brocca. La scuola è circondata da un vasto e botanicamente interessante parco. Il progetto è rivolto ad alcune classi seconde e terze degli indirizzi sperimentali, con le seguenti finalità: 1. sviluppare la consapevolezza della complessità dell’ambiente; 2. educare al rispetto dell’ambiente attraverso la scoperta delle piante 'urbane'; 3. sviluppare la percezione dell’importanza della conservazione degli ambienti naturali come patrimonio non rinnovabile; 4. acquisire una metodologia di lavoro che contribuisca alla formazione di una mentalità 'scientifica'.
Ringraziamo il Dr. Bob Press (Natural History Museum, London) per la correzione della versione in lingua inglese.


Versione per palmare stand-alone / Stand-alone PocketPC version

Sviluppata per palmari con sistema operativo Windows.
Scaricare il file compresso, decomprimerlo in una nuova cartella ed iniziare aprendo il file "home.html".

DOWNLOAD Tested on Microsoft Windows OS
Download, decompress in a new folder and start by opening the "home.html" file


Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback