Altre lingue

Val Rosandra - Ambienti umidi

P.L.Nimis, S.Martellos
L.Poldini
Foto di A.Moro

Questa è una guida alle principali piante acquatiche e di ambienti umidi presenti nella Valle. - La Val Rosandra è un unicum nel Carso triestino per la presenza di corsi d'acqua superficiali. Anche se molto limitati, gli ambienti umidi arricchiscono la biodiversità della Valle. Lungo il torrente Rosandra la vegetazione è influenzata dagli spandimenti laterali del corso d'acqua, formando boschetti ripariali più o meno discontinui che arricchiscono il paesaggio forestale. Si tratta del Salicetum cinereae, formato da diverse specie di salice, dall'ontano e da qualche esemplare di pioppo nero, mentre il sottobosco, dominato a tratti dalle grandi foglie di Petasites hybridus, è rallegrato in primavera dalla fugace fioritura di Viola alba e V. reichenbachiana. Negli spazi più aperti si sviluppano frammenti di vegetazione igrofila erbacea, che ospita specie quali Althaea officinalis, Angelica sylvestris, Epilobium sp.pl., Lycopus europaeus, Lysimachia vulgaris, Lythrum salicaria, Rorippa sylvestris, Stachys palustris etc. In territorio sloveno sopravvivono alcuni stagni carsici: sono pozze di piccole dimensiono senza una vegetazione ripariale ben sviluppata, che tuttavia ospitano numerose specie igrofile altrimenti assenti, come Alisma plantago-aquatica, Eleocharis palustris, Glyceria notata, Juncus sp.pl., Nasturtium officinale, Schoenoplectus sp.pl., Scirpoides holoschoenus, Taraxacum palustre etc. Gli stagni sono importanti stazioni di sosta (stepping stones), che collegano fra loro le zone umide, attenuandone la frammentazione e consentendo alle specie igrofile gli spostamenti. Essi funzionano quindi da veri e propri corridoi ecologici.



Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback